Migliorare le vendite reinterpretando gli insuccessi! - Luigi Negretto

Vendere è un mestiere duro, sei continuamente misurato e tutti sanno come stai Performando. Chi lavora nel marketing, nell’IT o nelle risorse umane non sa quanto è difficile lavorare, crescere e imparare sotto lo sguardo del resto del mondo aziendale. 

Molto spesso il venditore vive un sentimento chiamato “paura” e il suo successo dipende in larga misura da come riesce a gestirla. 

Il nostro cervello risponde alla paura in modo automatico, blocca i pensieri creativi, fa dimenticare le cose e paralizza le risposte innovative. Si inizia sempre una spirale negativa verso il basso. 

Dei numerosi modi di gestire la paura è l’ansia il migliore per me si chiama “ricalibrazione cognitiva”. Si tratta di rivedere una situazione vissuta da un altro punto di vista. 

Il sistema, per me, migliore di usare la ricalibrazione cognitiva è usarla con gli errori. La prima cosa è dargli un nome diverso, non più “errori”, ma “esperienze di valore”. Quando commetto un errore, mi fermo e mi faccio alcune domande: “cosa ho imparato?”, “in che momento le cose hanno cominciato ad andare male?”, “ho dimenticato qualche cosa o potevo fare le cose in modo differente?”, in poche parole costringo il mio cervello a non pensare di essere un perdente, ma a chiedersi come poter migliorare la prossima volta. 

Cosa imparare per crescere. Abituarsi a pensare in questo modo lo farà, con il tempo, diventare normale. 

Pensaci, perché questo cambiamento cambia tutto. 

Sei d’accordo?

Vuoi fare il primo passo?

Ma soprattutto quello giusto?

Scarica la Guida “Decripta l’algoritmo di LINKEDIN”