L'utilizzo ottimale del tempo per un venditore 5.0 - Luigi Negretto

L’utilizzo ottimale del tempo per i venditori di oggi è necessario quanto l’aria che respirano.

La gestione del tempo disponibile è un’attività sempre delicata e molto importante. Alcuni accorgimenti ci possono aiutare a migliorare. Per prima cosa dobbiamo creare:

[op_advanced_headline style=”11″ effect=”type” align=”center” accent=”#000000″ headline_tag=”h1″ line_height=”” highlight=”” top_margin=”0″ bottom_margin=”0″]SWwgcGlhbm8gZGkgbGF2b3Jv[/op_advanced_headline]

Facendo tesoro dei consigli basilari, minimizzare le distrazioni e darsi delle priorità va bene, ma si deve e si può fare di più creando il giusto piano di lavoro.

[bullet_block large_icon=”10.png” width=”” alignment=”center”]

  • Agenda

[/bullet_block]

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

La cosa più banale da fare è prendere visione dell’agenda della settimana entrante oppure pensare alle cose importanti da fare già la domenica sera. Senza che questo diventi una costrizione o un’afflizione, ma come auspicio di un buon inizio settimana.

Identificare quale sarà l’attività numero uno che si intende portare a compimento equivale a iniziare subito con il piede giusto.

[/feature_box]

[bullet_block large_icon=”10.png” width=”” alignment=”center”]

  • Trattative

[/bullet_block]

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Dare un occhio alla lista di trattative ed iniziare a pensare a come farle procedere in avanti è un’altra cosa molto utile.

[/feature_box]

[bullet_block large_icon=”10.png” width=”” alignment=”center”]

  • Tempo a Blocchi

[/bullet_block]

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Una volta identificata l’attività bisogna pensare ad un tempo per il suo completamento e creare un evento in Agenda. A questo proposito suddividere la giornata in 4-5 blocchi da 60-90 minuti con delle pause tra un blocco e l’altro è una cosa utilissima.

[/feature_box]

[bullet_block large_icon=”10.png” width=”” alignment=”center”]

  • Prima pensa e poi agisci

[/bullet_block]

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Poi, prima di iniziare ci si pone la domanda:

“cosa posso realisticamente fare in un’ora?”

Evidenze sperimentali dimostrano che le nostre capacità cognitive lavorano molto bene per massimo 90 minuti, dopo di che le prestazioni diminuiscono drasticamente.

[/feature_box]

Poi vale la pena

[op_advanced_headline style=”11″ effect=”type” align=”center” accent=”#000000″ headline_tag=”h1″ line_height=”” highlight=”” top_margin=”0″ bottom_margin=”0″]UmFnZ3J1cHBhcmUgbGUgYXR0aXZpdMOg[/op_advanced_headline]

Un venditore che sta facendo ricerca nuovi clienti, invece di fare tutte le attività sequenziali per ogni potenziale cliente, può raggruppare le attività in questo modo:

[bullet_block large_icon=”24.png” width=”” alignment=”center”]

  • Prende 20 potenziali clienti,
  • Fa ricerche on line,
  • Scrive le mail,
  • Scrive le proposte,
  • Fa le telefonate
  • ed infine imputa tutti i dati nel CRM.

[/bullet_block]

Lo stesso concetto si applica nell’attività di visita ai clienti.

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Fai in modo che ci siano sempre almeno 15 minuti tra un appuntamento e l’altro, tra un’attività e una nuova. E’ utilissimo perchè serve per mettere giù le idee, scrivere cosa è stato detto durante la visita e ti serve per pensare ed individuare soluzioni creative.

[/feature_box]

Ed infine

[op_advanced_headline style=”11″ effect=”type” align=”center” accent=”#000000″ headline_tag=”h2″ line_height=”” highlight=”” top_margin=”0″ bottom_margin=”0″]RGVmaW5pcmUgZSByaXNwZXR0YXJlIHJpZ29yb3NhbWVudGUgaSB0ZW1waSBkaSBpbml6aW8gZSBkaSBmaW5lIGdpb3JuYXRh[/op_advanced_headline]

Questo semplice accorgimento innesca la giusta mentalità che ci spinge a fare tutto entro i tempi previsti.

[feature_box style=”2″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Lasciare che il tempo passi senza controllarlo invece ci proietta in una dimensione dove tutto è uguale e non c’è la giusta pulsione a raggiungere il risultato.

[/feature_box]

Poi non dire che non lo sapevi

Al tuo successo!

Vuoi fare il primo passo?

Ma soprattutto quello giusto?

Scarica la Guida “Decripta l’algoritmo di LINKEDIN”