Di questi tempi le preoccupazioni sono tante. Abbiamo atteso il ritorno alla normalità (imprecando contro chi prendeva decisioni sulla nostra vita), abbiamo espresso le nostre opinioni affidandole alla cassa di risonanza della Rete ed ora bramiamo per un ritorno alla normalità.

Dal punto di vista del Business le ripercussioni sono il rallentamento dell’economia, la perdita di posti di lavoro, l’allungamento dei processi decisionali e come se non bastasse … la certezza di un economia che NON ripartirà alla velocità della luce.

Mai come in questo periodo, il pericolo di iniziare a pensare “non è colpa mia” o “povero me” è alto. Parlando con le altre persone troviamo conforto nel “mal comune, mezzo gaudio”, ma certamente questo atteggiamento non contribuisce a migliorare la situazione. E’ in questi momenti che tiro fuori una frase che mi aiuta moltissimo

“9 volte su 10 NON sono responsabile dei risultati, ma 10 su 10 lo sono delle azioni che li favoriscono”

Se non posso cambiare il mondo, di sicuro posso fare delle cose che favoriscano il cambiamento. E quali sono queste cose?

Tutte quelle di cui ho il controllo!

Pensaci, raramente possiamo governare tutte le variabili che conducono al risultato e quasi sempre pensiamo di agire sulle variabili al di fuori del nostro controllo. Risultato… FRUSTRAZIONE

Per me c’è solo una strada, quella di focalizzarmi sulle cose che posso governare. Non significa essere ciechi di fronte alla situazione, ma di accettare quanto sta accadendo e decidere come affrontarla al meglio!

Quando cambiamo la direzione dei nostri pensieri ci accorgiamo che abbiamo diverse opzioni a disposizione.

Trasforma i problemi in sfide

Più tempo passiamo a concentrarci sul deterioramento della situazione economica (il problema), più le cose peggiorano per noi. Mettere la nostra attenzione su queste condizioni negative fa diminuire la nostra energia, facendoci perdere creatività e slancio.

Cosa funziona?

Che ci crediate o no, il nostro cervello ama le sfide. Agisce per suo conto quando si trova di fronte a problemi difficili da risolvere. Riunisce pensieri apparentemente non collegati per elaborare nuove strategie.

Quindi SMETTILA di usare la parola “problema” e sostituiscila con

“Questa è una bella sfida”

Quindi inizia a farti domande intelligenti (che ti stimolino a pensare):

  • Come possiamo ottenere più clienti in questo momento difficile?
  • Come possiamo assicurarci di mantenere i nostri attuali clienti?
  • Come possiamo creare maggior valore per i nostri clienti?
  • Come possiamo semplificare la decisione dei nostri clienti?
  • Come possiamo aumentare la nostra “quota di clienti?”

Quando lo fai, emergono nuove idee, spesso molto migliori di quanto avresti mai potuto immaginare.

Investi nel tuo sviluppo personale. Impara dagli esperti. Chiedi ai tuoi colleghi. Analizza le tue chiamate di vendita. Leggi libri, iscriviti alle newsletter, ascolta i podcast o partecipa ai webinar.

Questo sicuramente ti aiuterà a trovare lo sprint per riprenderti il tempo e le occasioni perdute e ricorda… tutte le volte che ti ritroverai di fronte ad un blocco, dovrebbe aiutarti a ricominciare! Ma dovresti colpire un posto di blocco, fermati e chiediti:

“Che cosa è sotto il mio controllo?”

Mantenendo la propria attenzione sulle cose che puoi controllare fai emergere soluzioni creative e, in definitiva, favorisci la ripresa ottimale del tuo business.

“Inizia dalle attività in LinkedIn”

Questa è una delle attività sotto il tuo controllo…

Sfidati a ri-attivare le connessioni che hai nel tuo network …

…con messaggi intriganti, di valore e stimolanti

Confezionare simili messaggi non è facile…

…ma, accidenti, è una bella sfida! 😉

Hai dei dubbi su come usare LinkedIn al meglio?

Potresti trovare utile la guida al link qui sotto:

SCARICA LA GUIDA GRATUITA


Leave a Reply

Your email address will not be published.