Cinque suggerimenti per lavorare al meglio da remoto - Luigi Negretto

5 suggerimenti per lavorare al meglio da Remoto

È tempo di riprendere il lavoro e la paura per l’imminente futuro si può
gestire al meglio arrivando preparati per ogni occasione. In tal senso è
opportuno pensare al fatto che potrebbe ripresentarsi la necessità di lavorare
da casa. In realtà io auspico un cambio di paradigma, dove il lavoro da remoto
diventi una prassi (almeno un giorno ogni tanto delle settimane lavorative). Ad
ogni modo, l’umanità ha già fatto passi avanti in tal senso (causa Covid-19) e
questo scenario è tutt’altro che improbabile.

Linee guida (5) per il tuo lavoro

Stabilisci le Regole

Il lavoro da casa ha il pregio/difetto di essere in un ambiente familiare
dove il confine tra vita privata e lavoro non è così evidente. Definisci con
tutti i membri della famiglia gli orari in cui non sei disponibile e altrettanto
fai con il tuo datore di lavoro o i tuoi clienti. Un consiglio utile per
ottimizzare il tempo è dividere la giornata in blocchi di 60-90 minuti e
togliere tutte le distrazioni esterne in quel lasso di tempo.

Definisci lo spazio fisico in cui farai il lavoro

Ricava un “posto fisso” dotato di tutto il necessario per eseguire il tuo
lavoro. Lavorare anche 3 ore di fila sul divano, ad esempio, non è ne comodo ne
produttivo. Se in casa, lavora anche qualcun altro, ricavatevi un posto che non
sia promiscuo. Questo vi aiuta a tenere ordine fisico delle cose e mentale. Se
avete figli, vivetela serenamente (grazie al Covid-19 abbiamo anche sdoganato l’improvvisa
interruzione della riunione causa figli che richiedono attenzione).

 

Rimani connesso con il tuo team

Se non sei abituato a lavorare regolarmente da remoto, potresti iniziare a
sentirti disconnesso dai tuoi colleghi e persino solo. La videoconferenza può
aiutare a colmare il divario. Se stai conducendo una riunione virtuale, sii
consapevole di tutti i partecipanti e dai a ciascuno un momento per intervenire
in modo che si sentano connessi. Se sei tu a chiamare, annunciati per far
sapere a tutti che sei in linea.

 

Ricorda “quando c’è la salute, c’è tutto”

Non è un semplice slogan, ma la più cinica verità. Pensiamo sempre al
lavoro e che grazie a questo possiamo vivere bene…ma la realtà è che diamo per
scontato il bene più prezioso ovvero la nostra salute. Cura l’alimentazione
(Verdura e Frutta in abbondanza), fai dell’attività fisica (in internet trovi
tonnellate di contenuti che ti aiutano a trovare esercizi da fare in casa) e
usa il cervello. Guarda con spirito critico la televisione (se ancora la
guardi) o le notizie che impazzano in Rete. Fai regolarmente le pause prima di
sentirti sfinito e …non mentire, fai con serietà il tuo lavoro, la fiducia del
tuo datore di lavoro o dei tuoi clienti non deve mai essere messa in crisi.

 

Presta attenzione al tono delle tue comunicazioni

La comunicazione mediata dal computer (tranne le videocall) soffre della
mancanza dei segnali del corpo e del tono di voce. Sii consapevole del fatto che
dall’altra parte potrebbero non capire le tue intenzioni. Spendi molto tempo
per assicurarti di aver davvero compreso cosa vuoi comunicare e che il
messaggio sia stato recepito. Evita di fare dell’umorismo e utilizza gli emoticon
per comunicare il tuo stato d’animo.

 

Se sei un libero professionista, un imprenditore o un venditore, ricorda
che la scelta di essere on line non è data dal Covid 19, esso ha solo
accelerato un fenomeno già in corso. Dovresti curare la tua presenza on line a
prescindere, perché i tuoi clienti stanno migrando velocemente in un mondo
virtuale di cui faresti bene a preoccuparti di conoscere le regole.

Se lavori nel B2B, non puoi non essere presente in LinkedIn e non puoi
permetterti di usarlo male. Se ti interessa capire come sfruttare al meglio
questa piattaforma, puoi iniziare a studiare una guida che ho creato apposta per
te

Decripta l’Algoritmo di LinkedIn

Impara ad usare LinkedIn per trovare nuovi clienti, affermare il tuo Brand e aumentare la Fiducia nei tuoi clienti

Scarica la GuidaSub Text